Musica e gravidanza

Dott. Agostino Menditto

 
 
 

L’ascolto della musica durante i nove mesi è un’attività che comporta molti benefici sia per la mamma che per il feto.

L’organismo della madre, durante l’ascolto, produce endorfine, sostanze che generano benessere migliorando l’umore e contrastando lo stress e la stanchezza, consentendo, in tal modo, di vivere tranquillamente un periodo spesso accompagnato da preoccupazioni e ansie legate alla salute del nascituro e al momento del parto.

Numerosi studi hanno cercato di verificare anche gli effetti diretti della musica sullo sviluppo neuro-psichico del feto. Sembrerebbe che l’ascolto di musiche armoniose di compositori classici, come Mozart, Bach e Grieg,  permetta di aumentare i picchi di attenzione, migliori il ritmo sonno-veglia, aumenti lo sviluppo cognitivo e affini le abilità linguistiche.

C’è da dire che i risultati degli studi a volte sono stati contrastanti, anche se è esperienza comune che i bambini che ascoltano musica già nella vita prenatale si tranquillizzino più facilmente in risposta agli stessi stimoli musicali nei primi mesi di vita.

In ogni caso, l’ascolto della musica durante la gravidanza è una abitudine sana e consigliabile, che comporta solo benefici per l’unità madre-feto.

Di seguito vi invito all’ascolto di tre brani che possono rendere ancora più dolce la vostra attesa.




















Pubblicato il 1 maggio 2011














 

Musica in gravidanza

 

J.S. Bach


Suite n°3 - Aria sulla quarta corda

E. Grieg


Peer Gynt - Suite n°1

W.A. Mozart


Piano concerto n°21

Gravidanza GravidanzaGravidanza.html